TARIffe (con aumenti) puntuali


Come molti cittadini hanno potuto constatare, anche quest’anno la TARI, la tassa sui rifiuti, ha subito un aumento. I dati sembrano parlare chiaro: nei cinque anni di amministrazione Abbaticchio non si sono registrati reali progressi nella gestione dei rifiuti. In particolare, sul versante della raccolta differenziata, stando ai dati ufficiali della Regione, Bitonto risulta essere fanalino di coda fra i comuni dell’ARO di appartenenza. Si pensi che, nello stesso ambito, Ruvo di Puglia raggiunge il 70% di differenziata.

Quindi, sembra che tutto quello che l’amministrazione è riuscita a fare in questi cinque anni, sia stato scaricare il costo di queste inefficienze sul cittadino, aumentando costantemente le tariffe e continuando a gravare indistintamente su tutti, anche su chi differenzia o produce pochi rifiuti.
Eppure cinque anni sono un tempo sufficientemente lungo per produrre dei veri risultati. Solo ora, con la campagna elettorale che incombe, si torna a propagandare l’avvio del “porta a porta” nel 2017.
Voi ci credete?